Stampa
Categoria: ..."dalla tribuna"
Visite: 3074

Dalla trinuna INIZIO

Non ce la fa il Bolzano a sfatare il tabù della Keine Sorgen Arena di Linz;


i padroni di casa, sotto 0-3 dopo i primi 20 minuti, recuperano il punteggio e vincono la partita, sfruttando con spietata freddezza i power-play.

Analizziamo i vari reparti:

PORTIERE: “Marcello” fa quel che può contro l'attacco “atomico” dei Black Wings, ma Lebler ha il “polsino magico” e il pp dei padroni di casa è devastante

DIFESA: niente da rimproverare ai ragazzi del reparto arretrato che non commettono errori grossolani, anzi. A lungo imbavagliano gli attaccanti avversari (che si chiamano Broda, Lebler, DaSilva, Schofield, Hofer.......) e cercano di reggere alle ondate avversarie.

ATTACCO: Ci avevano fatto sognare dopo 20 minuti con quelle 3 perle infilate al “mago” Ouzas; poi la difesa di Linz decide di non concedere più così tanto e le occasioni (che pure ci sarebbero) non vengono sfruttate a dovere.

Poco altro da aggiungere: Linz è sempre Linz, una squadra fortissima e dotata, forse, del più grande attacco della EBEL; onore comunque ai biancorossi che hanno giocato con il cuore e fatto tremare gli avversari.

Riccardo Giuriato