INIZIO auguri 2017

 

È usanza di alcune regioni (leggi continenti) considerare il Capodanno come il primo giorno dell'anno.

Il primo giorno dell’anno segna l'inizio di un nuovo periodo, che solitamente inizia una settimana dopo la festa del Santo Natale, dedicato al riepilogo dell'anno appena trascorso, specialmente nelle radio, nelle televisioni, e nei quotidiani, I mass-media spesso, infatti, pubblicano articoli o trasmettono notizie su quanto è avvenuto durante l'ultimo anno, gli elenchi delle persone più in vista decedute durante l'anno appena terminato, i cambiamenti annunciati, previsti o prevedibili nel nuovo anno, come la descrizione delle leggi che entreranno in vigore dal 1.gennaio e l'oroscopo per l'anno che verrà.

Molti la considerano anche un'occasione per fare dei buoni propositi per il nuovo anno.

Ecco in breve la spiegazione tecnica data da Wikipedia per spiegare il Capodanno.

Noi di HCBfans abbiamo scelto una nostra versione intermedia.

Come già più volte annunciato a febbraio in concomitanza con la pausa internazionale per le squadre nazionali  terremo la nostra assemblea generale nel corso  della quale avremo modo di presentare a voi Soci il nostro operato nell’anno testè concluso ed i progetti futuri che ci auguriamo siano confortati anche ma soprattutto dai vostri consigli e desideri.

Quindi oggi per noi di HCBfans dev’essere un giorno di festa e d’allegria sia per la ricorrenza che per i traguardi raggiunti.

In questi casi al presidente di turno i suoi segretari sottopongono tutta una scaletta dei ringraziamenti da fare. Noi che non siamo a simili livelli ci affidiamo ai miei ricordi ed ai miei appunti mentali se pur annebbiati in questi giorni dalla Tachipirina che non riesce comunque a debellarmi questa malefica febbre che mi tiene lontano dal Palaonda.

E di conseguenza il mio primo grazie unito all’augurio per un nuovo anno ancora migliore va a tutti voi cari Soci! Nell’anno appena concluso ci avete seguito e supportato nelle nostre iniziative anzi moltiplicandovi. Si perché alla voce nuovi iscritti possiamo iscriverci un bel 12%.

Mi preoccupa invece che non si riesca a fare gruppo. Siamo anche troppo ”svincoli” e non siamo molto propositivi. Sinceramente mi sarei aspettato qualcosa di più. Ma di questo, come detto, avremo modo di parlarne a febbraio.

Il mio secondo grande grazie unito agli auguri più sentiti va al nostro staff. Conoscete la nostra storia, siamo partiti in 3 e ci siamo aperti sempre pian piano con timore di rovinare qualcosa ma i fatti questa volta mi hanno dato ragione ed i collaboratori esterni ovvero quegli appassionati che ci davano una mano per il puro piacere di fare qualcosa per l’hockey sono entrati nel nostro Direttivo e sono diventati dei Leoni. Oggi come oggi abbiamo un magnifico staff che si autogestisce, che si organizza e che porta avanti i propria compiti in modo autonomo.

Non posso non citarli ad iniziare da Andrea, mago della fotografia e di photoshop. Alessandro, la mia disperazione a volte, ma anche autore di articoli storici bellissimi oltre ad essere una fucina d’idee, Giorgio il nostro perfetto project manager, se avessi una ditta lo assumerei subito. Marco il papà della nostra associazione che nonostante una famiglia formato XXL trova il tempo e la voglia di aiutarci là dove solo lui riesce a mettere le mani nei meandri più reconditi dei software. Ed infine Paolo il nostro P.R. e procacciatore di contatti e relazioni. Una squadra meravigliosa a cui si stanno aggiungendo Andrew, ottimo fotografo e Riccardo il nostro editorialista.

Un attimo di tristezza mi sfiora mentre scrivo queste righe e penso a chi non si è trovato bene con noi e ci ha lasciati nel corso dell’anno. Peccato Amico mio avremmo potuto fare ancora tante cose belle.

Ecco sono arrivato ormai in fondo. Il mio terzo grande grazie unito agli auguri di rito per un felice 2017 va a tutta la gente comune che incontriamo ogni momento per strada.

Che abbiate sempre la voglia di cercare un mondo migliore per i nostri figli. Sempre più pace e sempre meno guerre anche se ho paura che sia un augurio utopistico.

Auguri di cuore a tutti. Siete in tanti e non ce la farei a stringervi in un abbraccio vero e fisico. Mi accontento di farlo virtualmente con queste mie parole. Ancora grazie e tanti e tanti cari auguri per l’Anno che verrà….il 2017!

Bruno Flor

FINE AUGURI 2017