Commento sito VICnew HCBIl Vienna mette la parola fine alla lunga striscia di vittorie consecutive del Bolzano, imponendosi per 3-1 sui biancorossi stanchi e provati dalla lunga trasferta che ieri sera li ha visti vittoriosi in quel di Znojmo; la vittoria dei capitolini è maturata solo nei minuti finali della partita, quando la truppa di coach Beddoes era oramai in riserva di energie.

L'inizio della partita alla Erste Bank Arena di Vienna è piuttosto equilibrato, le due squadre sembrano guardinghe e le occasioni stentano ad arrivare; la prima possibilità di muovere il punteggio capita ai padroni di casa grazie ad un errore di Daniel Glira che perde un disco velenoso sulla blu di attacco e permette ai gialloneri di lanciarsi in contropiede con Irving che deve intervenire per fermare Holzapfel. Il Bolzano reagisce e si rende pericoloso per ben due volte nel giro di pochi secondi con Schweitzer prima ed Alberga poi, ma Zapolski riesce a salvarsi. Sul fronte opposto Leland Irving è bravissimo a chiudere la porta a Dorion e Wukovits. La partita si accende: prima è Olden a non riuscire a sfruttare un errore difensivo dei biancorossi, dall'altra parte Anthony Bardaro non riesce a sorprendere il goalie avversario. I padroni di casa prendono decisamente in mano il pallino del gioco, costringendo il Bolzano sulla difensiva e Leland Irving a degli interventi decisivi. Poco prima della sirena di fine periodo, il portiere dei capitolini controlla male un disco rimbalzato contro la balaustra e per poco Colton Hagrove non riesce ad approfittarne. 0-0 dopo i primi 20 minuti.

Il Bolzano sembra partire meglio in avvio di frazione centrale, ma un altro errore di Daniel Glira, che libera al tiro Hartl, per poco non costa carissimo ai Foxes. La prima superiorità numerica del match è a favore degli ospiti (Birnbaum), ma il powerplay biancorosso continua a dimostrare di non essere ancora a punto e l'occasione sfuma; da parte sua il Vienna prova a colpire in velocità con Hartl, ma ancora un grande intervento di Leland Irving nega la gioia del gol ai viennesi. Se il PP crea grattacapi ai Foxes, il PK invece regge a meraviglia l'urto degli avversari che, con Sylvestre in panca puniti, non creano grossi problemi a Irving.

Poco dopo la metà frazione un tiro di Ty Loney beffa il portiere del Bolzano e termina in rete ma gli arbitri, dopo un veloce controllo all'istant review, annullano la marcatura per bastone alto. Scampato il pericolo, il Bolzano si rende pericoloso con Bernard in powerplay e con Sylvestre poco dopo, ma il punteggio rimane ancorato sullo 0-0 fino a quando un veloce contropiede dei capitolini sull'asse Wall-Vause, non mette in condizione Ty Loney di freddare Irving da due passi, grazie anche ad una sbavatura della difesa biancorossa. I Foxes accusano il colpo e concedono ghiaccio al Vienna che cerca di trovare il gol del raddoppio prima della sirena, ma alla seconda pausa è solo 1-0 per i padroni di casa.

La frazione conclusiva si apre con gli ospiti in inferiorità numerica (Robertson), ma i Foxes sfiorano lo short-handed gol con Colton Hargrove che semina il panico nella retroguardia avversaria, ma al momento di concludere non riesce a trovare il tempo giusto per battere a rete. Anche la quarta superiorità numerica di serata non aiuta il Bolzano nel trovare la rete del pareggio, che però arriva pochi secondi dopo la metà della terza frazione: combinazione Giliati-Spinozzi, assist per un liberissimo Anthony Bardaro che, dallo slot, infila sotto la traversa senza lasciare scampo a Zapolski. Questa volta è il Vienna ad accusare il colpo e a rischiare di subire la seconda rete ancora ad opera di uno scatenato Bardaro che, questa volta, pecca troppo di egoismo. Sul fronte opposto, Leland Irving deve superarsi per negare la gioia del gol a Baum e a Dorion, ma non può nulla quando, con il Bolzano in inferiorità numerica per un fallo di panca, Alex Wall trova il diagonale giusto per la rete del raddoppio che viene confermata anche dopo la visione dell'istant replay. Complice anche la stanchezza per la seconda partita in 24 ore, il Bolzano non ha più la forza di reagire ed il Vienna cerca di piazzare il gol della sicurezza che arriva però solo a 48 secondi dalla fine con l'empty net di Taylor Vause che fissa il risultato sul punteggio di 3-1.

La EBEL si ferma per una settimana per lasciare spazio alle Nazionali; alla ripresa, il Bolzano ospiterà al Palaonda l'Innsbruck e cercherà di riprendere la strada della vittoria.

Riccardo Giuriato

VIC – HCB 3-1 (0-0; 1-0; 2-1)37:28 Ty Loney (1-0); 50:20 Anthony BARDARO (1-1); 56:33 Alex Wall PP1 (2-1); 59:19 Taylor Vause PP1 EN (3-1)