Stampa
Categoria: Commenti partita
Visite: 278

Bolzano Salisburgo 001Il Bolzano non vuole più fermarsi! I biancorossi infliggono la prima sconfitta di questo pick round ai Red Bull Salzburg , imponendosi per 3-1 al PalaOnda al termine di una partita bellissima con i Foxes capaci di impegnare Lamoreux per 39 volte a fronte dei 16 tiri indirizzati verso il rientrante Leland Irving.

La partita inizia con le due squadre che sembrano più attente a non scoprirsi che ad attaccare; i giocatori lottano su ogni disco, ma i pericoli per i due portieri faticano ad arrivare e, quando arrivano, non mettono in apprensione le difese. Se Salisburgo manovra a lungo, il Bolzano sembra preferire le puntate veloci e si rende pericoloso con Ivan Tauferer prima (tiro respinto) e Patrick Wiercioch, tiro parato da Lamoreux, poi.

È la volta degli ospiti di farsi vedere, ma Varejcka si vede respingere la conclusione da Leland Irving; sul capovolgimento di fronte, Dan Catenacci prova a concludere a rete, ma trova l'opposizione di Jakubitzka che salva la propria porta. Gli ospiti provano ad aumentare i giri del motore e, dopo un tiro di Raffl ben parato da Irving, passano in vantaggio: tiro di Regner, Irving sbaglia completamente l'uscita e, mentre cerca di recuperare la posizione, viene battuto dal tiro di Schiechl servito da Holloway.

Bolzano Salisburgo 002

(foto Emiliano Carraro - HCBfans.net)

Il Bolzano prova subito a buttarsi in avanti alla ricerca del pareggio, ma Marco Insam di rovescio trova la parata del portiere avversario; Dan Catenacci prova poi a controllare un disco sulla blu ma scivola rischiando di innescare un pericoloso contropiede avversario: fortunatamente la difesa biancorossa recupera il disco e rovescia l'azione conclusa da un tiro di Anthony Bardaro parato da Lamoreux. I biancorossi collezionano occasioni su occasioni, ma nonostante il lungo possesso ed una superiorità numerica, non riescono a trovare la via della rete. 0-1 Salisburgo dopo i primi 20 minuti.

Bolzano Salisburgo 006(foto Emiliano Carraro - HCBfans.net)

La seconda frazione comincia con il Bolzano subito in avanti alla ricerca del pari, ma la troppa foga fa commettere fallo a Stefano Giliati; in powerplay gli ospiti si rendono pericolosi solo con un tiro di Joslin, ben parato da Leland Irving. Proprio sul finire della penalità, Domenic Alberga si ritrova con il disco a due passi dalla porta avversaria, ma non riesce a trovare il momento giusto per la battuta a rete. I biancorossi, recuperata la parità numerica, pressano forte e sfiorano più volte la rete: Anthony Bardaro non trova la porta con un diagonale fuori per una questione di millimetri, poi Hargrove esalta i riflessi di Lamoreux con un tiro ravvicinato. Con Herburger in panca puniti è Marco Insam a sfiorare il pareggio da ottima posizione, ma l'occasione sfuma; gli assalti dei Foxes a “fort Lamoreux” continuano anche in 5 contro 5, con gli ospiti costretti a faticare parecchio in uscita di zona. Poco prima di metà periodo, Dan Catenacci tira e Lamoreux non trattiene il disco che gli scivola alle spalle; il portiere dei Red Bull si volta e cerca di bloccarlo prima che valichi la linea rossa: gli arbitri prima concedono la rete ma poi, dopo una lunga visione dell'istant replay, chiamano il “no gol”. Il meritato pareggio arriva comunque pochi secondi dopo grazie ad una magia di Marco Insam che, dopo aver ricevuto il disco da Jamie Arniel, lo infila all'incrocio dei pali con un rovescino preciso.

Bolzano Salisburgo 003(foto Emiliano Carraro - HCBfans.net)

Con Salisburgo quasi incapace di ripartire, il Bolzano sfiora ancora la rete con Bardaro, prima della penalità fischiata a Poukkula, ma il pk dei Foxes è ancora una volta prodigioso e gli avversari non trovano la via della rete. Nel finale di periodo il Bolzano spreca un'altra superiorità numerica e va al riposo sul punteggio di 1-1.

L'inizio della frazione conclusiva ricalca le precedenti: breve fase di studio, poi è il Bolzano che sfiora il vantaggio con Daniel Frank, ma il giocatore dei Foxes non trova il tempo per deviare in rete il tiro di un compagno. I padroni di casa sembrano avere più benzina e più convinzione rispetto agli ospiti. Pallestrang è costretto a fermare Colton Hargrove con le cattive e finisce in panca puniti; con l'uomo più i Foxes sprecano, prima con Bardaro e poi per tre volte con Flemming, il gol del raddoppio. Salisburgo concede ghiaccio ed il Bolzano sfiora ancora la rete con Giliati prima e Tauferer poi, ma la porta ospite sembra stregata; a spezzare l'incantesimo ci pensa, in collaborazione con un difensore avversario, Colton Hargrove in powerplay: durante un'azione confusa davanti alla gabbia avversaria, il numero 92 biancorosso prova a toccare in mezzo per un compagno, ma il disco sbatte contro un avversario e termina in rete.

Bolzano Salisburgo 004(foto Emiliano Carraro - HCBfans.net)

I Red Bull aumentano i giri del motore alla ricerca del pareggio e mettono un po' in difficoltà la retroguardia dei Foxes che, comunque, regge bene l'urto avversario senza concedere troppo agli avversari. A 2 minuti dal termine, coach McIlvane chiama time-out e poi toglie Lamoreux per inserire il sesto attaccante per gli ultimi disperati assalti ma, dopo un clamoroso palo a porta vuota colpito da Colton Hargrove ed un tiro di Hari ben respinto da Irving, Jamie Arniel trova l'empty net che chiude ogni discorso.

Bolzano Salisburgo 005(foto Emiliano Carraro - HCBfans.net)

Con questa vittoria il Bolzano mantiene invariato il vantaggio sulle inseguitrici e si porta ad un solo punto dalla qualificazione in CHL

Riccardo Giuriato

per hockeytime.net e HCBfans.net

HCB – RBS 3-1 (0-1; 1-0; 2-0): 12:42 Michael Schiechl (0-1); 30:30 Marco INSAM (1-1); 52:22 Colton HARGROVE (2-1);59:39 Jamie ARNIEL EN (3-1)