Commento sito ZNO HCBIl Bolzano conquista anche gara 3 e si aggiudica 3 matchpuck per chiudere la serie e volare in semifinale. I biancorossi si sono imposti per 3-4 alla Nevoga Arena contro uno Znojmo determinato e ben messo sul ghiaccio e che ha saputo far venire i brividi ai Foxes nei minuti finali del match, quando è riuscito a rimontare dal 1-4 al 3-4 finale; per il Bolzano decisiva la doppietta di Domenic Alberga e le grandi parate di Leland Irving.

Lo Znojmo si rende subito pericoloso in avvio di partita su un brutto disco perso da Dennis Robertson in uscita di zona, ma la conclusione dell'attaccante di casa esce a lato; sul versante opposto, Dan Catenacci serve per Anthony Bardaro sul secondo palo, ma il numero 81 dei Foxes arriva all'appuntamento col disco con un attimo di ritardo e l'occasione sfuma. Lo stesso Catenacci, pochi minuti dopo, deve sedersi in panca puniti, ma Leland Irving deve sbrigare poco più che l'ordinaria amministrazione, salvando la situazione prima su un disco che balla impazzito davanti alla gabbia biancorossa e poi bloccando sul ghiaccio in mischia. Bastano pochi secondi dal ritorno in parità numerica che il Bolzano passa in vantaggio: Colton Hargrove recupera un disco vagante in zona di attacco, si dirige verso Lassila e lo beffa facendo passare il disco fra corpo e braccio del portiere apparso poco reattivo nell'occasione. 

PH ORLIZNOJMO q6w0c1(foto Rostislav Pfeffer, reklamafoto.cz)

Lo Znojmo prova subito a reagire allo svantaggio, ma in 4 contro 4 (fuori Miklis e Luca Frigo), sono i Foxes rendersi pericolosi con un passaggio di Angelo Miceli per Ivan Tauferer che da buona posizione non trova però la porta; la squadra di casa prova allora a piantare le tende nella zona difensiva biancorossa, senza però riuscire a impensierire Irving. I padroni di casa riescono comunque a rendersi pericolosi, ma Jamie Arniel in ripiegamento difensivo riesce ad anticipare Doherty prima che questi riesca a deviare il disco in rete a portiere battuto. Colton Hargrove, in serata di grazia, serve per Domenic Alberga che non trova il tempo per la battuta a rete; sono le prove generali del gol che arriva poco dopo: Hargrove recupera e porta avanti un disco in attacco e serve per il rimorchio del compagno, il cui tiro beffa Lassila fra i gambali e, lemme lemme, oltrepassa la linea di porta.

Lo Znojmo prova a riportarsi sotto sfruttando la penalità presa da Stefano Marchetti, ma a parte un tiro di Flick, Leland Irving non corre pericoli; poco dopo il portiere biancorosso deve intervenire in spaccata per bloccare un'azione pericolosa dei moravi. Nel momento migliore dello Znojmo, il Bolzano cala il tris: Stefano Giliati, ripiegato in difesa, subisce una carica ma riesce a lanciare Dan Catenacci da solo contro Lassila; l'attaccante biancorosso con due finte mette a sedere il portiere e poi lo batte in mezzo ai gambali. 0-3 Bolzano dopo i primi 20 minuti.

Al rientro delle squadre sul ghiaccio, Groh sostituisce Lassila fra i pali dei padroni di casa. Ivan Tauferer è punito dagli arbitri e deve sedersi in panca puniti; con l'uomo in più, lo Znojmo cerca di mettere pressione al Bolzano che, comunque, concede poco o nulla agli avversari, pericolosi solo con un tiro di Bartos parato in due tempi da Irving. I padroni di casa comunque non si arrendono e, dopo aver sfiorato la rete con Doherty, la trovano con Luciani bravo a sfruttare un buco in fase di uscita di zona da parte dei biancorossi e a battere Irving in mezzo ai gambali. 

PH ORLIZNOJMO q6w0d5(foto Rostislav Pfeffer, reklamafoto.cz)

Il Bolzano accusa un po' il colpo e arretra il baricentro per qualche minuto, prima di riprendere in mano il palino del gioco e di rendersi pericoloso con Hargrove, Arniel e Frigo. I biancorossi riescono a superare indenni anche un'altra inferiorità numerica, prima di tornare a concedere ghiaccio allo Znojmo che sembra poter imporre il proprio gioco agli ospiti; dopo un lungo, sterile dominio dei cechi però, il Bolzano torna a farsi vedere dalle parti di Groh con Angelo Miceli che trova l'esterno della rete prima ed il corpo del portiere avversario poi. È la prova generale del gol che arriva poco dopo: Colton Hargrove serve per Domenic Alberga e disco infilato sotto la traversa. Lo stesso Alberga, poco dopo, sfiora la quinta rete, ma lo Znojmo riesce a salvarsi. Nel finale di frazione, Brett Flemming lascia i compagni in inferiorità numerica, ma alla seconda sirena il risultato resta di 1-4 per il Bolzano.

Il PK dei Foxes funziona a meraviglia e, all'inizio del periodo conclusivo, finisce di “uccidere” la penalità senza troppi patemi d'animo; viceversa sono i padroni di casa a sudare freddo quando, con Sova nel penalty box, il Bolzano sfiora la quinta rete con Hargrove, anticipato di un soffio prima di riuscire ad insaccare a porta sguarnita. La quaterna arbitrale, decisa a non permettere gli eccessi di gara 2, comincia a fischiare in maniera alquanto salomonica; finiscono in panca puniti prima Cesik e Frigo e poi Sova e Flemming). 

Dopo qualche minuto senza grosse emozioni, lo Znojmo si rende pericoloso con Svoboda che, tutto solo davanti ad Irving, non riesce a trovare lo spazio per segnare. I padroni di casa attaccano a ranghi compatti per cercare di rientrare in partita e trovano due gol in meno di un minuto: prima è Doherty a bucare Irving con un tiro dalla blu sul quale il portiere biancorosso non arriva per una frazione di secondo; poi è Miklis ad indovinare il tiro giusto dallo slot. Il Bolzano và in affanno, Znojmo chiama il time out e poi toglie Groh per il sesto uomo di movimento; Marco Insam viene punito per aver spedito il disco direttamente fuori dal ghiaccio ma in 6 contro 4 lo Znojmo non riesce a trovare il pareggio nonostante i ripetuti assalti alla gabbia biancorossa, culminati con un'altra grandissima parata di Irving che salva il risultato e permette al Bolzano di portarsi avanti pe 3-0 nella serie.

PH ORLIZNOJMO q6w0dt(foto Rostislav Pfeffer, reklamafoto.cz)

Martedì si dovrebbe disputare gara 4, ma al momento le due società e la EBEL stanno ancora discutendo su come e dove disputarla, vista l'emergenza “Corona virus – CoViD19” che imperversa in Italia e che ha costretto la Repubblica Ceca a imporre la quarantena per le persone in arrivo dal nostro Paese.

 

 

Riccardo Giuriato

per hockeytime.net e HCBfans.net

 

ZNO – HCB 3-4 (0-3; 1-1; 2-0): 04:03 Colton HARGROVE (0-1); 14:51 Domenic ALBERGA (0-2); 18:05 Dan CATENACCI (0-3); 24:21 Anthony Luciani (1-3); 38:12 Domenic ALBERGA (1-4); 56:45 Tyler Doherty (2-4); 57:26 Ondrej Miklis (3-4)